Posted in Biografici

Lettere appassionate di Frida Khalo

La pittrice rivoluzionaria messicana Frida Khalo è entrata nel mito non a torto e queste sue lettere nell’edizione del 2002 sono curate da M. Zamora e tradotte da M. Martignoni. Trama Molte sono le lettere nelle quali l’artista messicana Frida Kahlo dedicate alla sua vita, alla sua arte, a ciò che viveva ed ha segnato traumi nella sua coscienza ma gli ha anche dato modo di divenire un icona passando alla storia come poi fece. Frida nasceva nel 1907 e moriva a soli 47 anni, attualmente questa artista viene considerata come una delle pittrici più significative della storia dell’arte e della società del 900. Frida Khalo contrasse la poliomelite da bambina e l’incidente che visse a 18 anni la portò all’invalidità, in aggiunta tale incidente la costrinse di fatto ad una serie di operazioni. Queste lettere raccolgono il mondo di Frida Khalo, quelli che erano i suoi sogni, l’artista scrive dei suoi amori ed anche della sua passione politica rivolta verso il marxismo. Il questo libro sono anche presenti innumerevoli iconografie in bianco e nero che fanno da corollario a…

Continua a Leggere.... Lettere appassionate di Frida Khalo
Posted in Biografici

La bambina senza nome

“Avevo quattro anni e stavo sgranando piselli nell’orto vicino a casa. E’ uno dei primi ricordi che ho di me stessa. Una mano mi afferra da dietro, mi schiaccia uno straccio sulla bocca e il cielo diventa improvvisamente nero. Poi sono stata abbandonata nella giungla colombiana. Ricordo rumori terrificanti tutto intorno e la sensazione di soffocare, con tutta quella vegetazione che mi sovrastava. Cercavo la strada di casa, mi sentivo intontita, spaventata e affamata. A un tratto mi sono vista circondata da un branco di scimmie. Mi hanno accolta , adottata e per cinque anni ho vissuto con loro. Fino a quando due cacciatori mi hanno trovata. Ho conosciuto così tanta cattiveria da allora che mille volte ho rimpianto quel giorno. Mi ci sono voluti anni per ritrovare la strada, una qualunque strada, che mi portasse alla libertà.”  

Continua a Leggere.... La bambina senza nome