Gialli

Morte nella neve

Trama:
Durante la vigilia di Natale, una tempesta di neve blocca un treno nella campagna inglese. Mr. Maltby, un anziano signore riservato e alquanto misterioso, prende il suo bagaglio e si dilegua nella fitta nevicata, all’inseguimento , secondo alcuni passeggeri di un’indistinta macchia biancastra apparsa all’improvviso oltre il finestrino. Nell’incertezza della situazione, tra le poco convincenti rassicurazioni del controllore e la crescente agitazione per l’attesa , altre quattro persone decidono di abbandonare il convoglio e di raggiungere a piedi la vicina stazione di Hemersby. Dopo molto girovagare, tra campi innevati, insidiosi fossati e false piste, ormai allo stremo delle forze e delle speranze, i quattro personaggi si imbattono in un cancello e, poco oltre, in una grande casa isolata e all’apparenza disabitata, nonostante il camino sia acceso e la tavola imbandita con te caldo e biscotti.

I nuovi arrivati non fanno in tempo ad ambientarsi che ecco giungere in casa Mr. Maltby assieme a uno strano figuro di nome Smith, il quale ha tutta l’aria di essere un avanzo di galera…
Inizia così Morte nella neve, un giallo dalle atmosfere sinistre, ricco di colpi di scena e di rivelazioni repentine, fra ritratti che sembrano animati , urla notturne, lettere misteriose, cadaveri nella neve e assassini armati di coltello e martello…

Recensione:
“Morte nella neve” è un classico giallo deduttivo, ambientato nella campagna inglese di inizio secolo.
adatto per essere letto nel periodo natalizio, poichè l’azione si svolge proprio in questo periodo.

E’ dotato di un’atmosfera avvolgente, misteriosa, ricca di segreti da svelare e con un delicato tocco esoterico che evoca fantasmi e una certa predestinazione mossa da forze più grandi degli uomini.
Farjeon intreccia nella sua trama più storie , si comincia da un treno bloccato nella neve. Un omicidio sul mezzo di trasporto richiamerà alla mente degli estimatori della Christie “Omicidio sull’Orient Express”.
La vicenda evolve poi con alcuni passeggeri del suddetto treno isolati in una casa durante una tormenta. Uno di loro è un assassino e qui è automatico l’accostamento con “Trappola per topi”.
Nonostante questi déjà vu, “Morte nella neve” è assolutamente originale e possiede un intreccio complesso e mutevole quanto semplice e logico una volta spiegato.
Fatti passati che si concludono in maniera imprevedibile vent’anni dopo, presenze misteriose e un gruppo ristretto di personaggi ben caratterizzati, diversissimi tra loro e particolari, inviteranno il lettore a misurarsi in una gara contro lo scrittore per arrivare alla soluzione prima della consueta riunione in sala da pranzo, dove tutti i nodi verranno sciolti.
La scrittura dell’autore ci mostra fatti eccitanti e curiosi con la stessa maestria di un prestigiatore. Pagina dopo pagina, immersi nella storia, questo romanzo invita ad una lettura che non si vorrebbe mai finire tanto è interessante.
Un movente tra i più gettonati rivelerà le crudeltà alle quali l’animo umano si abbassa.

“Morte nella neve”, un senza dubbio un giallo magistrale per tutti gli amanti delle indagini dove l’intelletto è assoluto protagonista.

Autore : Joseph Jefferson Farjeon

Genere: Giallo

Acquista Morte nella Neve su Amazon

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *