7 Luglio 2020

Romanzi Net

Recensioni, Anteprime e News sul mondo della lettura

L’oscura controdanza

Come ha sottolineato con forza e passione, nell’introduzione, il poeta Paolo Carlucci, in questa raccolta “vibra anche il flutto di un diario quotidiano di emozioni, di ore di vita vissuta, che si aprono all’inquietudine vera della poesia perigliosa e densa sempre di aeree metafore”. Verso dopo verso, la poesia di Cristina Sparagana si posa su un viso amato, su una manifestazione della natura, su un ricordo, su un dolore, su un sorriso, e ogni volta chi legge ha la netta sensazione di un’illuminazione che si fa avanti.

Possono, le parole, rischiarare laddove è buio? La risposta è affermativa, quando ci si trova di fronte a grande poesia, che mostra, non spiega (la differenza è sostanziale). “L’oscura controdanza” illumina, di questo siamo certi: “l’oscuro” e il “contro” vengono attraversati e vibrano di nuova vita, di significati sempre più ampi e allargati. È il “miracolo” della parola, questo.

Autore : Cristina Sparagana